Italian Page Dec


dicembre

Corteggiatissima la Alt-Right, serra le Fila e non fa passare gli Ebrei. Che cosa succede in America.

28 Dic. 2016

La Alt-Right, destra alternativa, sottinteso alternativa al Partito Repubblicano, che “scandalosamente” ha appoggiato Trump, per quanto fosse ovvio visto che l’altro candidato era Hillary Clinton, ora è corteggiatissima dagli ebrei di destra che sognano Israele alleato dei vari partiti di destra del mondo occidentale. In questo sono più onesti degli ebrei di sinistra, perché non usano il doppio peso, cioè non chiedono agli altri di far cose che loro ebrei non farebbero mai, si sentono “diversi” ma non superiori e cercano di spiegare agli altri ebrei cose basilari tipo: “quando un ebreo aschkenazita entra in un movimento di bianchi e dice ‘io in quanto bianco per .es. mi vergogno del colonialismo etc’ deve spiegare di essere ebreo perché in realtà lui da ebreo ha un’altra identità e cultura cui appartenere mentre gli altri bianchi cui chiede di distruggere la propria – per espiare il razzismo ndr – non ne hanno un’altra, gli sta in pratica chiedendo di distruggere l’unica eredità culturale che ha e cui appartiene”.

Allora, lo vedi che ragionano? Beh, questi ebrei sono onesti e simpatizzano per una Alt-Right impudente e scandalosa, che però li rifiuta e li rifiuta non su base religiosa “perché siamo cristiani etc” no, su base etnica, perché temono che far entrare gli ebrei li dirotterebbe su posizioni filo-israeliane e anti americane, temono che l’ebreo cominci come ha fatto a sinistra a far l’elenco dei loro peccati etnici: razzismo, colonialismo etc. e gli presenti il conto dell’espiazione, ergo hanno chiuso la porta; non ne vogliono. In questa maniera la Alt-Right è diventata inespugnabile ed il fatto di aver escluso il Cristianesimo dai motivi per cui non vogliono gli ebrei gli ha aumentato in pratica la stima pubblica ed ha distrutto il leit-motiv dell’espiazione.

Siamo contenti? No.

Io ho nostalgia per gli anni di Reagan, la Alt-Right la capisco, e capisco che ormai siamo arrivati al punto in cui si deve sopravvivere, ma l’America ha visto tempi migliori di questi ed anche l’Europa.

Gli ebrei “liberal” hanno veramente distrutto un sistema ottimo dove neri, ebrei ed anche immigrati potevano farsi valere, sono diventati milionari, superstar: Rocky, Tyson, i vari produttori ebrei di Hollywood insomma, se valevi ce n’era per tutti, bianchi, neri e latin lovers, ed anche ebrei, anzi se guardi ai soldi ne hanno fatto più degli altri – o forse questo è solo un luogo comune -. Non era forse questo un sistema da preservare? Io lo avrei preservato. Guarda Matrix, Keanu Reeves, Carrie Ann Moss, Laurence Fishburn, bianchi, neri, donne toste, occhi neri e occhi azzurri e non significava niente, in realtà non c’è né razzismo né anti razzismo, il ruolo di Keanu Reeves lo volevano dare a Will Smith che è nero, ma lui ha rifiutato, poi lo volevano dare a Johnny Depp, che ha rifiutato e alla fine hanno messo Keanu Reeves. Non era meglio così che le quote per le minoranze e i BlackLivesMatter? Per me si, anche Dallas – la serie, l’ambientazione era anglosassone protestante americana ricca di petrolio, il produttore era ebreo, avevano il week end, cioè non si lavorava né sabato né domenica ( e hanno fatto i miliardi, a riprova del fatto che non è vero che se non si fa lavorare la gente domenica, Pasqua e Natale l’azienda crolla, crolla di più ora). Non era meglio così di come hanno fatto per l’ultimo Guerre Stellari il Risveglio della Forza in cui, ho letto il bando, hanno fatto le audizioni per gli attori cominciando il giorno di sabato e continuando domenica, perché baby non siamo più cristiani e se lo vuoi sapere tanto tanto nemmeno ebrei? Beh, per me era meglio prima, dal 1980 al 1999 secondo me l’Occidente è arrivato al massimo della civiltà in cui lavoro, religione e libertà personale erano bilanciati. Ed erano secondo me bilanciati bene, ho sentito gay, che però vivevano in ambienti già molto liberal, dire che loro provavano molta più gioia allora che non adesso. Ripeto, erano gay che vivevano in ambienti già molto liberali, però non si potevano né sposare né avere figli ma probabilmente non gliene importava.

Beh, gli ebrei comunistoidi leader della Sinistra mondiale hanno fatto sapere che quel mondo andava distrutto comunque per un piccolo particolare: per quanto le donne, i gay e i neri avevano possibilità di far soldi e successo, tenetevi, sto solo traducendo dall’inglese io non me lo sarei inventato mai, il maschio bianco eterosessuale aveva una posizione di privilegio che loro – gli ebrei liberal – gli dovevano togliere perché anche lui sperimentasse sulla sua pelle che cosa fosse la discriminazione ed il razzismo per, parola loro, “giustizia”. E vai con lo smontamento di una società in cui non c’erano poveri e tutti tranne loro stavamo bene. E loro non stavano bene solo per invidia, se qualcuno avesse avuto dubbi su chi fosse il maschio bianco etc. hanno stabilito che gli ebrei aschkenaziti non vanno contati come bianchi, i bianchi sono tutti gli europei etnici o gli americani di origine europea, in alcuni casi specifici invece pare intendano gli anglo-sassoni. Cioè quelli che gli hanno salvato il culo da Auschwitz.

Anche Matrix per loro non va bene dunque perché diciamolo che Keanu Reeves per quanto abbia uno sguardo un pò asiatico in realtà va coi maschi bianchi e basta anzi è perfino più bello della media.

Dimmi se non sono pazzi malati. Gli ebrei di destra cercano di contenerli, qui un link ad un sito americano di ebrei di  destra che cercano di contenere gli ebrei di sinistra che stanno facendo polpette della società americana, perché se no non mi credete.

Tornando alla Alt-Right, nella Alt-Right si sono chiusi, i media li attaccano e mostrano come alcuni giovanotti facciano il saluto romano, casuale e disordinato a dire il vero, più da scuola superiore per insultare il professore nell’intervallo che da squadristi organizzati, ma è pur sempre un saluto romano, e poi dicono “vedi hanno votato Trump”, Trump, che loro odiano, invece  è l’unico che può salvare le penne agli ebrei che in questo momento sono rifiutati da tutti i lati per via dei BlackLivesMatter che i milionari ebrei di sinistra hanno finanziato dicendo che vogliono distruggere la società dei bianchi – ergo detti bianchi gli fanno il saluto romano -. Io credo che Trump li salverà loro malgrado, loro che sembrano pensare quasi come Mussolini “Molti Antisemiti molto Onore” questo almeno gli ebrei di destra lo hanno capito.

Mai viste l’Europa e l’America ridotte in questo stato. Dio ci salvi.

Tutti. Non solo la Regina.

Il Giornale sbaglia ad essere filo-israeliano; i coloni ebrei insultano i palestinesi e si sentivano le spalle coperte dagli americani, stavolta Obama ha fatto bene.

28 Dic. 2016

Sono delusa dalle istanze filo-israeliane del Giornale, i coloni ebrei sono razzisti e bulli, occupano territori non loro e se veramente credono che Dio gli dia il diritto di farlo allora lo devono fare senza gli americani cristiani (ed in parte anche musulmani) a tenergli il sacco. Occupano territori non legalmente loro, poi legalizzano l’esproprio, hanno spesso doppia e tripla cittadinanza, come l’infame Carlo DeBenedetti che è ebreo israeliano-svizzero-italiano, vogliono votare in più nazioni, tipo Israele-Stati Uniti, o Israele-Italia o Israele-Gran Bretagna, però poi in Israele vogliono starci solo loro e non fanno votare i palestinesi, hanno perfino abolito i matrimoni civili così di fatto in Israele si possono sposare solo in Sinagoga, nel resto del mondo fanno i paladini della multiculturalità, delle minoranze, dei matrimoni civili. Gli israeliani devono dare ai palestinesi e in generale ai non ebrei gli stessi diritti che vogliono per gli ebrei nelle altre nazioni, questa è la sola formula di giustizia, poi, se credono che Dio abbia dato Israele agli ebrei, noi che non siamo Dio dobbiamo prenderne le distanze e abolire la doppia cittadinanza o pretendere che anche loro diano la doppia cittadinanza e tutti i diritti civili ai musulmani, ai cristiani etc., di fatto Dio non sono gli americani, loro pretendono di fare i bulli con le spalle coperte dagli USA – e da noi -. Sia stato Obama, o Theresa May io li stimo, hanno fatto bene. Gli ebrei sono doppi, vogliono per se molti più diritti di quanti ne concedano agli altri. Io me li sono stufati. Per una volta bravo Obama.

P.S.

In ogni caso io resto contraria alla doppia cittadinanza. Ma se loro gli ebrei proprio la vogliono allora la devono concedere anche loro ai non ebrei in Israele. Ripeto: io me li sono stufati. Spero che cadano.

Magdi Allam, calmati e ricordati che quando sei arrivato in Italia eri egiziano e musulmano. La guerra ce l’ha dichiarata la massoneria, l’Islam è usato in funzione NWO.

26 Dic. 2016

Che Natale, gli eroi, di destra, il Tunisino morto, le scemenze, ancora sull’accoglienza e Magdi Allam che dal Giornale firma una chiamata alle armi: “L’Islam ci ha dichiarato guerra”. Non è precisamente così e mi appello alla coscienza di Gentiloni e Minniti, sapete bene che il caos l’avete causato apposta voi con le porte aperte; ora l’Islam non si adatta all’Europa e fin qui ci siamo, ma se si lasciava che i musulmani si tenessero il Nord Africa e noi ci tenevamo l’Europa senza la mania di mischiare tutto non saremmo a questo punto; sapete che la teoria delle porte aperte, voluta dalla massoneria ebraica mondialista non dai musulmani, con tanto di ebrei massoni coinvolti direttamente nella promozione della teoria no-border, mentre se ne stanno protetti in Svizzera e si godono la cittadinanza israeliana, esclusivamente per ebrei lì poi i musulmani e i profughi non li vogliono, come Carlo DeBenedetti per esempio, allora è la massoneria che ci vuole stesi, e l’Islam viene usato perché i musulmani sono animali a sangue caldo, prendono fuoco facilmente e la massoneria mondialista li sta portando in massa apposta. Ora, io ho avuto amici tunisini e libici, e sono contro l’immigrazione di massa e la teoria no-border, ma questo richiamo di guerra contro l’Islam mi fa star male, io voglio che torniamo come ai tempi di Craxi: noi ci teniamo l’Italia e i musulmani si tengono il Nord Africa e basta, poi amici come prima si viaggia e ci si sposta col passaporto, come ha fatto Magdi Allam che onestamente quando è arrivato in Italia era egiziano e musulmano ora si comporta come Italo Balbo, calmatelo pure lui. Magdi, io non dubito di te, lo so che ami il Paese, non ti devi sentire in dovere di essere più cattivo degli altri, la teoria no-border è sbagliata, insicura, porta terrorismo e onestamente non è giusto né per noi Italiani né per i musulmani che vogliono vivere in pace, in Tunisia non vogliono i jihadisti, li dobbiamo aiutare, i jihadisti vanno arrestati e basta. Dobbiamo tornare come ai tempi di Craxi, spero che Gentiloni e Minniti si mettano una mano sulla coscienza, se ce l’hanno e rimpatrino gli irregolari. Il problema qual è? Avere la scusa per i massoni di cancellare le canzoni di Natale? Lo sappiamo che non sono i musulmani ad avercela col Natale sono i massoni che si coprono dietro ai musulmani. I musulmani se diventano tanti possono scardinare il paese, questo è vero e va da se, ma i massoni che li portano e che gridano contro chi è culturalmente conservatore…quelli che religione hanno? Il culto di Horus? Magdi, prega Dio che ci liberi dalla Massoneria e dall’Anticristo.

Che Dio ci liberi dalla Massoneria per regalo nel 2017. Non li sopporto più, i musulmani non sono “cattivi” ma diventano molto aggressivi con leggere provocazioni e la massoneria li usa per questo, è vero che è meglio se non aumentano di numero ed io confermo di essere contro l’immigrazione di massa, e poi loro hanno molta terra in Africa, anche posti di valore come l’Egitto, ma il vero nemico è e resta la Massoneria, quelli vedi, sono animali a sangue freddo, non sono “arrabbiati” sono calcolatori, fanno più paura. Fanno impressione e anche schifo, perché il musulmano agisce per rabbia il massone per calcolo.

Mi devo correggere: non si può votare nemmeno Forza Italia, hanno votato il Decreto Salvabanche. Meglio, la scelta è più facile.

21 Dic. 2016

Ok, mi devo correggere: Forza Italia e Berlusconi sono una merda che, come disse DeBortoli “puzza di Massoneria” ed anche loro vanno cassati, non si possono votare, hanno appena, inutilmente perché il governo aveva già la maggioranza, votato il decreto di indebitamento del Paese di ulteriori 20 miliardi per…salvare le banche, visto che MPS è nelle mani di JP Morgan, ora sappiamo di quali uomini il Berlusca desideri essere amico: non è lui ad essere contro la Massoneria, è la Massoneria contro di lui, lui, ci starebbe.

Ora i Votabili si riducono a tre: 5 Stelle, Lega e Fratelli d’Italia, potrebbero anche mettersi insieme.

Forza Italia ha votato con la “Massoneria United” che non so perché ci costringiamo a continuare a chiamare Sinistra e Ala, alias Denis Verdini, mi viene perfino il sospetto che Berlusconi sia stato d’accordo con Verdini a salvare Renzi sottobanco, Berlusconi è il tipo. Uno di meno. Comincio a credere anch’io che vincerà Beppe. Io non voto chi salva le banche. Chiuso. Se non ci sono soldi per nessuno, non ci devono essere soldi nemmeno per loro.

I Nuovi Eroi: Massimo Gandolfini e Mario Adinolfi; si devono mettere con Salvini, Meloni & Co. aka la Destra.

20 Dic. 2016

Ci sono molti Italiani, molto bravi, attivi e di saldi principi morali che possono rifare la DC, la DC che ci salvò dai Comunisti, ma allora c’erano altri Papi.

Io voglio, fortissimamente voglio, che Massimo Gandolfini e Adinolfi si mettano con Salvini e Meloni ed ovviamente Berlusconi per salvare l’Italia sia dalla dissoluzione pratica, le teorie no-border, l’immigrazione musulmana di massa e per di più incontrollata sia dalle teorie gender e i matrimoni gay, fatto salvo che nessuno debba essere oggetto di bullismo e i gay devono potersi sentire a loro agio anche senza “sposarsi” cioè non devono sentirsi costretti a mentire e sposarsi controvoglia con donne come nel passato. Io trovo difetti è vero, ma trovo anche pregi, la disperata che hanno messo all’Istruzione è probabilmente là unicamente perché non avendo altre qualifiche deve aver promesso la testa dei bambini sul gender, capita, quando non hai altre vie per fare strada, ti vendi e fa “quasi” lo stesso. Lei si, deve cadere, ma in realtà tutto il PD deve cadere: vogliamo indietro la DC e gli immigrati clandestini vanno rimpatriati, non importa quel che dicono in RAI e Mediaset; a proposito Vivendi se li è comprati? fa specie come, dopo aver sbandierato a tutti come loro a Mediaset fossero per la globalizzazione, l’UE, il mondo senza frontiere…ora che tocca a loro che qualcuno d’Oltralpe gli pesti il giardino, ora non vogliono, come se mondo senza frontiere significasse solo clandestini per la strada a Milano e non che i francesi si possono comprare la tua azienda e poi, posso fare una domanda? Se non le volevano vendere tutte quelle azioni se le dovevano tenere, a loro piace comandare mettendo pochi soldi, dopo quello che hanno detto sulla globalizzazione e sul bel mondo senza frontiere se lo meritano. Io al mondo senza frontiere invece non ci ho creduto, lo posso dire, qualche frontiera selezionata si poteva anche abbattere, ma tutte no, è stato da coglioni prendere immigrati dall’Africa e portarli qui, spero si pentano quelli che l’hanno fatto e distruggano il PD facendo fallire MPS. Ma torniamo ai nostri eroi per salvare l’Italia dalla vera e propria dissoluzione ed uscire dall’euro e dalla UE:

Salvini,

Meloni,

Berlusconi,

Gandolfini,

Adinolfi,

Undiemi….dovete stare tutti nello stesso team per salvare l’Italia. Ok? Dio ci aiuti, ci guidi, ci faccia fare la scelta giusta. Possa Dio Onnipotente far vincere i giusti.

Fate fallire il Monte dei Paschi di Siena e fate fallire il PD.

20 Dic. 2016

L’occasione unica di far fallire la banca dei comunisti non va mancata; fare fallire il Monte dei Paschi se ho capito bene implica far fallire l’intero PD, significherebbe liberarsi dei comunisti legati alla massoneria ebraica-israeliana quella di Carlo DeBenedetti e Fiamma Nirenstein che era di sinistra comunista quando era cittadina italiana ed ora che si è trasferita in Israele, come DeBenedetti, è di destra, significa far fallire i no border, quelli che hanno portato i migranti in Italia e ce li hanno sbattuti in faccia, quelli che hanno detto, senza vergognarsi, di voler costruire una moschea di fronte alla Torre di Pisa e chi si oppone è razzista, quelli che non hanno voluto i profughi/immigrati a Capalbio dopo averli portati, quelli che hanno scritto al prefetto di Cagliari di dire agli ospedali di dimettere in fretta i pazienti italiani per dar la precedenza ai profughi. Quelli. Non li salvate e sarà liberazione veramente, ma per noi stavolta. Andremo alle elezioni senza PD, ce la vedremo solo 5 Stelle, Lega, Forza Italia, FdI e partiti di centro. Falli fallire, Gentiloni ha, secondo il Giornale, apprestato 20 miliardi di “debito” per cercare di salvarli, cioè, lo Stato, noi cittadini italiani dobbiamo indebitarci per salvare i comunisti? No, mai.

Vi faccio copia e incolla di questo commento sul Giornale, interessante:

“Se fosse un Governo serio i 5 miliardi – o buona parte di questi – dovrebbero farli pagare al PD e ad i loro amici che – sicuramente – sono quelli che sono in testa alla lista dei crediti inesigibili che gli azionisti di maggioranza PD tramite amministratori PD (e sigle precedenti) hanno elargito a mani basse e che il Garante della Privacy (Soro un altro PD!) ha messo il veto di pubblicazione! In questo ha ragione la Merkel che chiede di non far pagare questo disastro ai contribuenti”.
Fateli fallire e poi brindiamo.

L’Unione Europea è come l’Unione Sovietica, ma pensata per gli Europei dell’Ovest.

18 Dic. 2016

L’Unione Europea è uguale all’Unione Sovietica solo che è pensata per l’Europa dell’Ovest, l’unica cosa democratica della UE era il Parlamento Europeo che nel corso della settimana appena passata si è visto delegittimare completamente, non dai nazionalisti anti-UE, ma dai commissari europei stessi e dalla BCE; fino a due settimane fa, il Parlamento Europeo aveva pochi poteri, non poteva proporre leggi, non poteva legiferare, non poteva annullare leggi sbagliate o contrarie alla volontà popolare, poteva solo leggere il testo delle leggi ed in alcuni casi gli veniva chiesto di confermarle, ora i Parlamentari Europei hanno perso anche la prerogativa di leggere i testi di legge della UE, con la scusa di sveltire la legiferazione solo la Commissione, la BCE e alcuni parlamentari scelti dalla commissione potranno partecipare al processo legislativo, gli altri parlamentari saranno lì per bellezza e gli sarà vietato di leggere i disegni o le proposte di leggi, e ancor più discuterli o approvarli. L’Unione Europea non è mai stata democratica, ma all’inizio aveva poche funzioni e si pensava che la Commissione sarebbe sparita dopo una prima fase di passaggio, invece stanno facendo sparire – per quel che contava – il Parlamento.

L’Unione Europea è stata fondata da un gruppo – scusatemi se lo dico così, ma è vero – di ebrei massoni comunisti, esattamente come l’Unione Sovietica, solo che è pensata per l’Europa dell’Ovest invece che per quella dell’Est. Hanno messo lì questo Parlamento gigantesco con doppia sede – cosa tra l’altro assurda a meno che il fine non fosse proprio quello di evitare che i parlamentari europei lavorassero troppo bene e mettessero i bastoni fra le ruote alla commissione ed ai burocrati –  bene l’hanno messo lì come fumo negli occhi per dar l’impressione che sarebbe stata una democrazia più grossa di quelle nazionali ma sempre democrazia: non è così. Informatevi bene cari lettori, io vi consiglio di leggere IlGiornale, Blondet&Friends e dare un’occhiata a Controinformazione – A me dispiace, anch’io c’avevo creduto, ma dall’ Unione Europea dobbiamo uscire,  vi posso dire che la cosa ottima è che non siamo i soli, a parte gli Inglesi, anche gli Svizzeri, che sono nell’area di libero commercio, e i Danesi hanno già litigato con Brussels perché necessitano di limitare l’immigrazione, ma vogliono mantenere il commercio senza tariffe; bene io dico, facciamo cadere Gentiloni & Co. particolarmente l’asinella che ha messo a fare – e perché proprio lei, poi? – la Ministra dell’Istruzione, ci mettiamo al Governo Salvini, Berlusconi e Meloni e poi invitiamo a Roma i Britannici, gli Svizzeri e i Danesi e gli diciamo: “anche noi ce ne vogliamo andare, ma anche noi desideriamo commerciare senza tariffe, firmiamo un patto di commercio senza tariffe, ma poi per l’immigrazione ognuno se la vede da se, se gli Italiani a Londra potranno stare senza problemi anche gli inglesi in Toscana potranno restare senza problemi, così, semplice”. Io so che diranno di sì, perché questo è l’approccio che leggo sui giornali inglesi. Quindi, primo passo: cacciare questi rottami del comunismo e vincere le elezioni; secondo passo: invitare i ribelli anti-UE ed organizzare lo Scisma; terzo passo: fare lo Scisma da Brussels e dalla BCE e creare una lega di Stati Sovrani che commerciano senza tariffe.

Cari Italiani, se voi non volete uscire dall’euro e dalla UE io mi porto i soldi in Svizzera e forse pure la residenza.

14 Dic. 2016

Io cerco di salvare il Paese, ma se il Paese non si vuole salvare allora, con la coscienza più che pulita mi salverò da sola. Io non sto nella Unione Europea; se voi ci volete stare, starete sotto Draghi che vi pela i conti in banca e con un Parlamento castrato che, chiunque vinca le elezioni non può far niente per salvarvi. Il Primo Ministro, il Presidente della Repubblica, il Ministro delle Finanza saranno solo funzionari di Brussels, circondati da guardie del corpo il cui ruolo sarà di tenervi buoni imponendovi l’austerity. Come in Grecia.

Ho letto su un sito in inglese che Paolo Barnard ha già detto che Salvini è eurofilo ed al Sole 24 dice il contrario di quello che dice alla piazza e che Grillo si fila i massoni della Commissione Trilaterale mentre fa il finto ribelle. Allora, io cercherò di salvare il paese spingendo per l’uscita dalla UE, dura, secca, se il Paese non si salva per decisione della maggioranza, me ne vado io fuori dalla UE. Ovviamente in Svizzera. Io non sto scherzando, me, non mi frega, io sotto la Troika a farmi pelare da Draghi non sto: è sbagliato il suo euro, non sono io che sbaglio. Quanto all’euro 2 con la Grecia e Spagna sempre pilotato dai massoni golpisti che hanno fatto l’euro 1 mi sembra un altro errore fatale. L’unica è ritornare Stato Sovrano che controlla la propria valuta nell’interesse dello Stato stesso. Quanto alla UE senza euro, comunque non è democrazia, a Brussels varano leggi che vietano lo scrutinio pubblico della legislazione, ecco vi voglio dire una cosa, senza offendervi: voi non sapete niente di quello che fanno a Brussels, siete tarati sul concetto astruso che siccome Brussels è più a Nord di Roma, allora là, “gli iperborei” fanno le cose meglio. Io me ne vado, ho smesso di farmi illusioni sugli iperborei molto tempo fa.

Gesù Cristo non ci può imporre il Papa che dice di prendere i clandestini, e poi la colpa della rovina dell’Occidente è la sua: è lui che ci ha imposto i banchieri ebrei.

12 Dic. 2016

Odio il Papa, più di quanto odii i clandestini, i lobbisti ebrei e gli stessi musulmani; fu lui, lo stronzo, l’eunuco – si fa per dire – miracolato dalla dabbenaggine dei cattolici rimbambiti, fu lui a vietare ai cristiani di darsi alla finanza, perché era peccato, di fatto consegnando le banche, pure la sua, lo stronzo, ai banchieri ebrei, che ci odiano, benché ci odino meno dei cardinali massoni e umanamente falliti, poi loro almeno non fanno finta di credere a Cristo. Bene agli ebrei il Papa proibì di zappare la terra; noi non potevamo fare i banchieri, gli ebrei non potevano fare i contadini; ditemi in quale logica il fatto era a nostro favore ed a sfavore degli ebrei. Idiota, cretino e coglione, da quando in qua i contadini prendono più dei banchieri? Io non lo sopporto e odio anche i fissati con la Madonna, perché i fissati con Gesù Cristo almeno considerano di farsi luterani, benché la chiesa luterana europea sia peggio, le lesbiche fatte vescovo dicono alla gente che è peccato votare a destra, loro che vivono nella melma morale più stomachevole, si permettono di giudicare i normali, ma il Papa è forse peggio, fu lui in una mossa che dire ambigua è poco, fu lui a consegnarci a Rothschild, fu lui a consegnar le chiavi dei nostri soldi alla grande setta. I sionisti biondi che non si può capire come presumano di venire dal Sinai e non dalla Polonia, ma non importa, ci sono i matrimoni misti, lo so, le ragazze goym o gli uomini evidentemente non gli disgustavano così tanto, e alla fine sembrano russi e polacchi, ma loro no, loro vengono dal Sinai, ma lasciamo perdere da dove vengono loro, io vorrei sapere da dove veniamo noi per aver accettato questo papa e queste condizioni, io li odio tutti pure Ratzinger ed ultimamente mi è scemata la stima pure per Francesco d’Assisi, piangeva, tremava, parlava coi lupi, gli vennero le stimmate, ma era obbediente a Borgia e disse pure a noi di star sotto il giogo dei porci, lui, che da cattolico non lesse mai il Vangelo, ma lo ebbe in carcere da un protestante che la Chiesa aveva arrestato e torturato, e lui si convertì per quello, per poi fare il povero frate che salva la Chiesa e i Borgia continuano a comandare. Io dico No: I Borgia non devono continuare a comandare, se ne devono andare con i loro pezzenti. Io non ci sto e basta.

Bisogna disfare e rifare tutto daccapo: i cristiani devono riprendersi il controllo dei soldi e della finanza, la schiavitù nei confronti di Israele deve finire, i nostri soldi devono essere gestiti da gente che non viene e non sogna la terra promessa in mezzo all’Arabia ma che si identifica con gli europei etnici, con noi, i bastardi, gli “ariani” io me ne fotto della “loro” terra promessa, vi voglio far saltare dalla sedia: io me ne fotto di Gerusalemme, e non voglio aiutare né gli ebrei né i musulmani né intendo dipendere da loro in futuro. Se combatto, combatto per prendere potere io non per dare Gerusalemme agli ebrei o ai musulmani, come hanno fatto gli sciocchi Inglesi. Gerusalemme è la città dove si uccidono i profeti alla fine e l’Olocausto lo giudicherà Dio non il banchiere sionista con i suoi scagnozzi, me li sono stufati e me li sono stufati da quando hanno organizzato la crisi dei rifugiati per togliere l’Europa a noi; l’era Rothschild e della finanza ebraica va fatta finire ed anche l’era del Vaticano.

1)Togliere l’extraterritorialità al Vaticano.

2) Togliere i finanziamenti di Stato alle Chiese, i cattolici, se vogliono, faranno versamenti diretti alla loro chiesa e poi se lo potranno scontare dalle tasse, ma i miliardi di Stato alla Chiesa vanno fatti finire.

3)Statalizzare le banche d’affari e togliere ai Rothschild e a tutti i banchieri ebrei il controllo sui nostri soldi, poi, possono andare a farsi fottere sul Sinai a me non importa niente non è casa mia.

Vi precedo se state pensando a quello: no, non mi sento in colpa. Siete voi che siete stati idioti, siete voi che dovete venire dalla mia parte, siamo stati tutti un pò sciocchi in passato io pure e guarda dove ci hanno portato, ma ora dobbiamo riprendere le redini: il Vaticano e i banchieri ebrei sono il nemico da abbattere. La devono finire di dire che l’Europa non è la nostra e che noi dobbiamo espiare cazzi. Io non espio niente, la devono finire loro.

Io non ho niente contro la grande coalizione se la Destra mette per condizioni: fermare Frontex, rimpatriare i clandestini e non salvare le banche.

10 Dic. 2016

Io non vado tanto per il sottile, la grande coalizione si può fare a tre condizioni: fermare Frontex e non prendere più immigrati nel Mediterraneo, rimpatriare tutti gli irregolari e non salvare le banche, ma, o farle fallire e arrestare chi ha infranto la legge, così ci liberiamo del tutto del PD, oppure mandarle a ristrutturarsi sui mercati e riformare la “piramide” degli azionisti a seconda di chi se le compra senza che lo Stato ci metta un soldo. Se qualcuno rispetta queste tre condizioni si può fare, poi si fa la legge elettorale e si va alle elezioni, parlando chiaramente di uscire dall’euro e dalla UE.

Deve fallire la Banca: non esiste il too big to fail; deve fallire il Monte dei Paschi non lo Stato.

10 Dic. 2016

In Islanda si sono salvati unicamente perché hanno lasciato fallire le banche ed hanno arrestato – questo si è avere le palle – i banchieri, poi sono usciti dalla UE e sono risorti, ora stanno benissimo. Questa è la via. Nessun Mattarella, Padoan, Draghi, il Mostro, hanno il diritto di pelare noi Italiani per salvare quella che chiamano la banca comunista; noi non paghiamo niente: fallisce il Monte dei Paschi. Tutti sanno che vogliono salvare il Monte dei Paschi coi soldi pubblici solo perché essendo la Banca del PD allora è la Banca della Massoneria ed i massoni europei glielo farebbero fare, di tosare noi per salvare bancari, banchieri e azionisti comunisti, e poi che altro otterrebbero? Che per salvare una banca privata, di partito, lo Stato chieda aiuto al MES, quell’ESM da cui i Britannici sono usciti anni fa e si sono ancora salvati le penne, “actually” più stai lontano da Bruxelles più ti salvi. Noi abbiamo versato 125 miliardi al MES ed adesso risulta che se ce danno 15 noi Stato italiano “ci indebitiamo” e da Bruxelles ci possono far fare quello che vogliono, cioè sodomizzare come la Grecia.  Fatemi uscire da questa unione europea di ‘mmerda o cazzo sparo a Draghi. Voglio uscire da sta ‘mmerda, completamente: fuori dalla UE.

E sapete l’ultima? La cazzo della Banca comunista se si immettessero i titoli sul mercato semplicemente, non solo non scomparirebbe, ma i titoli crollerebbero, costerebbero pochissimo e qualcuno se la potrebbe ricomprare, e sai perché non lo vogliono fare? Per non far perdere soldi agli attuali azionisti che sono compari di DeBenedetti e di Draghi.

Allora o fallisce la banca o si immettono i titoli sul mercato e qualcuno se li ricompra, c’è chi dice a quel prezzo se li può comprare pure lo Stato ed una banca statale servirebbe e i bancari massoni – e assassini a quanto pare – di Siena e dintorni si f*****o. Loro e Draghi, io me li sono stufati, questa è mafia, poi dicono che c’è a Reggio. Non esiste che noi ci indebitiamo per salvare una banca privata o di partito. Non è “too big to fail”, può “fail”. Fallire, fallita. O venduta al prezzo che vale, il famoso mercato che mò ai massoni non piace perché perdono i soldi loro.

Dite a DiMaio di non dire cazzate: io non voglio nessun euro 2 per gli Stati meridionali, voglio la moneta nazionale governata dal Tesoro, e basta.

10 Dic. 2016

Dobbiamo avere Salvini o Berlusconi Primo Ministro, non Di Maio e dobbiamo uscire dall’euro, dalla UE e tornare ad una valuta nazionale governata dal Ministero del Tesoro in accordo con Bankitalia com’era prima, quest’omincolo la deve smettere di dire cazzate: io non voglio nessun euro 2 per gli stati meridionali, la Grecia è collassata, la Spagna è fottuta, l’Italia se ne deve andare, va bene? Cazzo, non mi fate dire parolacce. E non me ne frega niente se lo intervistano sul Times, invece di Salvini, vuol dire solo che è ammanicato con la massoneria, perché se no non lo cacavano come non cacano me e quelli di Destra.

Due begli articoli di Blondet che dovete leggere per capire perché dobbiamo uscire dall’euro e dalla UE.

09 Dic. 2016

L’Italia era una potenza e adesso non lo è più, hanno sempre cercato di “castrarci” togliendo potere allo Stato e al popolo italiano, tramite trame massoniche e tradimenti nel nome della “pace nel mondo” e “mai più guerre tra i popoli”, il modo di fare viscido dei massoni nostrani tutti catechismo e marxismo messi insieme, quelli che Pasolini disprezzava chiamandoli “catto-comunisti”, quelli per cui è meglio imporre austerity alla gente e poi usare i soldi per smazzettare regimi a destra e a manca piuttosto che far fare il servizio militare o controllarsi le frontiere da soli.

Ecco quello che sta facendo la Mogherini con i soldi degli europei cui ella e i suoi compari impongono l’austerity: smazzettare tutti da Assad  – che io stimo e spero rifiuti – per lasciare ai terroristi ribelli un pezzo di Siria, a Erdogan per non far partire i rifugiati/immigrati dalla Siria perché noi non possiamo, noi siamo troppo estremisti dei diritti umani, meglio smazzettare, all’Africa smazzettare ancora regimi africani per mandare o prendersi sempre loro i protagonisti del mondo: i migranti. Come osano imporre a noi l’austerità e usare i nostri soldi per smazzettare mezzo mondo? Come si permettono? La UE, si era detto, è femmina, perché non vuole far la guerra, ostenta delicatezza, i diritti dei poveri, gay, rifugiati in primis etc. vedi, non è vero, la UE non è né maschio né femmina, né gay, perché ci sono gay che sono ottimi soldati, no la UE è “finocchia” è come disse Pasolini “catto-comunista” è come i preti viscidi che parlano sempre di carità, non fanno il militare, ma poi vogliono i soldi degli altri e vivono in palazzi a Roma e non solo a Roma: è falsa.

Leggete questo questo articolo di Blondet su quello che intende fare la Mogherini con i nostri soldi:

UE PROMETTE SOLDI AD ASSAD – PURCHE’ LASCI UN PO’ DI SIRIA AI RIBELLI

Mentre Aleppo viene liberata e ripulita dai terroristi preferiti dall’Occidente, l’Unione Europea – secondo il britannico Times –   sta per avanzare una proposta al presidente Assad: aiuti  finanziari “considerevoli”  per la ricostruzione,  in cambio di una “autonomia” locale  concessa alla “opposizione” armata  in certe provincie. Secondo il Times l’idea sarebbe stata  ventilata  dalla ‘capo della  diplomazia europea” Federica Mogherini durante  la sua riunione  con la “opposizione siriana” due settimane fa.  Una fonte della  suddetta ‘opposizione’ ha detto al Times: “Ciò che cerca la Mogherini è  far progredire il piano di soluzione degli scontri in Siria. Il piano comprende la transizione, i cui particolari restano vaghi. Ma se  tutte le parti giungono ad intendersi bene e rispettano il piano UE,  è pronta una grande somma di denaro”.  Ormai gli oligarchi europei hanno cessato di ripetere il mantra dettato da Obama – Assad must go, ma contano di consentire la sopravvivenza dei “ribelli”, ossia della guerra civile, pagando. La  motivazione o parte della  scusa, è che la UE preferisce sborsare per non far fronte alle  ondate di fuggitivi dalla Siria.  Sia che credendo alla propria propaganda non abbiano visto che la gran parte della popolazione di Aleppo accoglie l’armata siriana come liberatori, sia che temano non i profughi,  ma   il ritorno degli “oppositori” che hanno armato ed addestrato, e che non sono cittadini siriani assetati di  libertà e pluralismo, ma  spesso europei arruolati dai servizi belgi e francesi.  Ora, secondo un rapporto UE, oltre 1700 di questi  jihadisti sperimentati in guerra sarebbero tornati in Europa.

mogherini-e-staffan

La proposta di rimediare coi  soldi al fallimento della politica di Obama-Hollande-Saud,   che ha devastato la Siria  per cinque anni,  ricalca in grande quella avanzata pochi giorni prima dall’inviato Onu De Mistura, che ha  pregato Damasco di lasciare Aleppo Est sotto l’amministrazione della ‘opposizione’  takfira, ma ha un lato specificamente euro-idiota. Certo il governo Assad  avrà bisogno di miliardi per la ricostruzione delle devastazioni;  ma  nella Shanghai Cooperation Organization c’è un paese chiamato Cina, che ha tutti i miliardi  che servono, la voglia di investirli,  e (come in Africa) senza subordinare il finanziamento  a  condizioni moralistiche, rispetto dei “diritti umani” o “democrazia”.   L’effetto sarà di  mandare ancor più saldamente Damasco  al blocco ‘russo-asiatico’.

L’altro articolo da leggere è questo:

PERCHE’ L’ITALIA E’ IN DEPRESSIONE. LO SPIEGA GALLONI.

Non si finisce mai di imparare e quando vengono alla luce determinate verità, ci si rimane davvero meravigliati della falsità che fa da padrona in questo mondo corrotto.
Ormai non si governa per portare avanti un popolo, non si vive con ideali veri…Ma si va avanti con l’esigenza di sopraffare l’altro a tutti i costi e con ogni mezzo a disposizione!

Il primo colpo storico contro l’Italia lo mette a segno Carlo Azeglio Ciampi, futuro presidente della Repubblica, incalzato dall’allora Ministro Beniamino Andreatta, maestro di Enrico Letta e “nonno” della Grande Privatizzazione che ha smantellato l’industria statale italiana, temutissima da Germania e Francia. E’ il 1981: Andreatta propone di sganciare la Banca d’Italia dal Tesoro, e Ciampi esegue. Obiettivo: impedire alla banca centrale di continuare a finanziare lo Stato, come fanno le altre banche centrali sovrane del mondo, a cominciare da quella inglese.
Il secondo colpo, quello del ko, arriva otto anno dopo, quando crolla il Muro di Berlino. La Germania si gioca la riunificazione, a spese della sopravvivenza dell’Italia come potenza industriale: ricattati dai francesi, per riconquistare l’Est i tedeschi accettano di rinunciare al marco e aderire all’euro, a patto che il nuovo assetto europeo elimini dalla scena il loro concorrente più pericoloso: noi……
A Roma non mancano complici: pur di togliere il potere sovrano dalle mani della “casta” corrotta della Prima Repubblica, c’è chi è pronto a sacrificare l’Italia all’Europa “tedesca”, naturalmente all’insaputa degli italiani.

E’ la drammatica ricostruzione che Nino Galloni, manager pubblico e alto dirigente di Stato, fornisce a Claudio Messora per il blog “Byoblu”. Nel  1989, Galloni era consulente del governo su invito dell’eterno Giulio Andreotti, il primo statista europeo che ebbe la prontezza di affermare di temere la riunificazione tedesca.
Andreotti era al corrente del piano contro l’Italia e tentò di opporvisi. Poi a Roma arrivò una telefonata del cancelliere Helmut Kohl, che si lamentò col ministro Guido Carli: qualcuno “remava contro” il piano franco-tedesco. La telefonata di Kohl fu decisiva per indurre il governo a metterlo fuori gioco. «Ottenni dal ministro la verità», racconta l’ex super-consulente, ridottosi a comunicare con l’aiuto di pezzi di carta perché il ministro «temeva ci fossero dei microfoni». Sul “pizzino”, scrisse la domanda decisiva: “Ci sono state pressioni anche dalla Germania sul ministro Carli perché io smetta di fare quello che stiamo facendo?”. Eccome: «Lui mi fece di sì con la testa».

Questa, riassume Galloni, è l’origine della “inspiegabile” tragedia nazionale nella quale stiamo sprofondando. I super-poteri egemonici, prima atlantici e poi europei, hanno sempre temuto l’Italia. Il primo è l’omicidio di Enrico Mattei, e il secondo è l’eliminazione di Aldo Moro, l’uomo del compromesso storico col Pci di Berlinguer assassinato dalle “seconde Br”: non più l’organizzazione eversiva fondata da Renato Curcio ma le Br di Mario Moretti, «fortemente collegate con i servizi, con deviazioni dei servizi, con i servizi americani e israeliani». Il leader della Dc era nel mirino di killer molto più potenti dei neo-brigatisti: «Kissinger gliel’aveva giurata, aveva minacciato Moro di morte poco tempo prima». Tragico preambolo, la strana uccisione di Pier Paolo Pasolini, che nel romanzo “Petrolio” aveva denunciato i mandanti dell’omicidio Mattei, a lungo presentato come incidente aereo. Recenti inchieste collegano alla morte del fondatore dell’Eni quella del giornalista siciliano Mauro De Mauro. Probabilmente, De Mauro aveva scoperto una pista “francese”: agenti dell’ex Oas inquadrati dalla Cia nell’organizzazione terroristica “Stay Behind” (in Italia, “Gladio”) avrebbero sabotato l’aereo di Mattei con l’aiuto di manovalanza mafiosa.
Alla fine degli anni ‘80, Ciampi, Andreatta e De Mita, secondo Galloni, lavorano per cedere la sovranità nazionale pur di sottrarre potere alla classe politica più corrotta d’Europa. Col divorzio tra Bankitalia e Tesoro, per la prima volta il paese è in crisi finanziaria: prima, infatti, era la Banca d’Italia a fare da “prestatrice di ultima istanza” comprando titoli di Stato e, di fatto, emettendo moneta destinata all’ investimento pubblico. Chiuso il rubinetto della lira, la situazione precipita: con l’impennarsi degli interessi (da pagare a quel punto ai nuovi “investitori” privati) il debito pubblico esploderà fino a superare il Pil. Non è un “problema”, ma esattamente l’obiettivo voluto: mettere in crisi lo Stato, disabilitando la sua funzione strategica di spesa pubblica a costo zero per i cittadini, a favore dell’industria e dell’occupazione.
Al piano anti-italiano partecipa anche la grande industria privata, a partire dalla Fiat, che di colpo smette di investire nella produzione e preferisce comprare titoli di Stato: da quando la Banca d’Italia non li acquista più, i tassi sono saliti e la finanza pubblica si trasforma in un ghiottissimo business privato. L’industria passa in secondo piano e – da lì in poi – dovrà costare il meno possibile. «In quegli anni la Confindustria era solo presa dall’ idea di introdurre forme di flessibilizzazione sempre più forti, che poi avrebbero prodotto la precarizzazione». Aumentare i profitti: «Una visione poco profonda di quello che è lo sviluppo industriale». Risultato: «Perdita di valore delle imprese, perché le imprese acquistano valore se hanno prospettive di profitto». Dati che parlano da soli. E spiegano tutto: racconta Galloni , “feci una ricerca che dimostrava che i 50 gruppi più importanti pubblici e i 50 gruppi più importanti privati investivano la metà dei loro profitti non in attività produttive ma nell’ acquisto di titoli di Stato, per la semplice ragione che i titoli di Stato italiani rendevano tantissimo e quindi si guadagnava di più facendo investimenti finanziari invece che facendo investimenti produttivi. Questo è stato l’inizio della nostra deindustrializzazione».

Alla caduta del Muro, il potenziale italiano è già compromesso dal sabotaggio della finanza pubblica, ma non tutto è perduto… Eravamo ancora «qualcosa di grosso dal punto di vista industriale e manifatturiero», ricorda Galloni: «Bastavano alcuni interventi, bisognava riprendere degli investimenti pubblici». E invece, si corre nella direzione opposta: con le grandi privatizzazioni strategiche, negli anni ’90 «quasi scompare la nostra industria a partecipazione statale», il “motore” di sviluppo tanto temuto da tedeschi e francesi. Deindustrializzazione: «Significa che non si fanno più politiche industriali». Galloni cita Pierluigi Bersani: quando era ministro dell’industria «teorizzò che le strategie industriali non servivano». Si avvicinava la fine dell’Iri, gestita da Prodi in collaborazione col solito Andreatta e Giuliano Amato. Lo smembramento di un colosso mondiale: Finsider-Ilva, Finmeccanica, Fincantieri, Italstat, Stet e Telecom, Alfa Romeo, Alitalia, Sme (alimentare), nonché la BancaCommerciale Italiana, il Banco di Roma, il Credito Italiano.

Le banche, altro passaggio decisivo: con la fine del “Glass-Steagall Act”nasce la “banca universale”, cioè si consente alle banche di occuparsi di meno del credito all’ economia reale, e le si autorizza a concentrarsi sulle attività finanziarie speculative. Denaro ricavato da denaro, con scommesse a rischio sulla perdita. E’ il preludio al disastro planetario di oggi. In confronto, dice Galloni, i debiti pubblici sono bruscolini: nel caso delle perdite delle banche stiamo parlando di tre-quattromila trilioni. Un trilione sono mille miliardi: «Grandezze stratosferiche», pari a 6 volte il Pil mondiale. «Sono cose spaventose». La frana è cominciata nel 2001, con il crollo della new-economy digitale e la fuga della finanza che l’aveva sostenuta, puntando sul boom dell’e-commerce. Per sostenere gli investitori, le banche allora si tuffano nel mercato-truffa dei derivati: raccolgono denaro per garantire i rendimenti, ma senza copertura per gli ultimi sottoscrittori della “catena di Sant’Antonio”, tenuti buoni con la storiella della “fiducia” nell’imminente “ripresa”, sempre data per certa, ogni tre mesi, da «centri studi, economisti, osservatori, studiosi e ricercatori, tutti sui loro libri paga».

Quindi, aggiunge Galloni, siamo andati avanti per anni con queste operazioni di derivazione e con l’emissione di altri titoli tossici. Finché nel 2007 si è scoperto che il sistema bancario era saltato: nessuna banca prestava liquidità all’ altra, sapendo che l’altra faceva le stesse cose, cioè speculazioni in perdita. «Di qui la crisi di liquidità, che deriva da questo: le perdite superavano i depositi e i conti correnti». Come sappiamo, la falla è stata provvisoriamente tamponata dalla Fed, che dal 2008 al 2011 ha trasferito nelle banche – americane ed europee – qualcosa come 17.000 miliardi di dollari, cioè «più del Pil americano e più di tutto il debito pubblico americano».

Va nella stessa direzione – liquidità per le sole banche, non per gli Stati – il “quantitative easing” della Bce di Draghi, che ovviamente non risolve la crisi economica perché «chi è ai vertici delle banche, e lo abbiamo visto anche al Monte dei Paschi, guadagna sulle perdite». Il profitto non deriva dalle performance economiche, come sarebbe logico, ma dal numero delle operazioni finanziarie speculative: «Questa gente si porta a casa i 50, i 60 milioni di dollari e di euro, scompare nei paradisi fiscali e poi le banche possono andare a ramengo». Non falliscono solo perché poi le banche centrali, controllate dalle stesse banche-canaglia, le riforniscono di nuova liquidità. A monte: a soffrire è l’intero sistema-Italia, da quando – nel lontano 1981 – la finanzia pubblica è stata “disabilitata” col divorzio tra Tesoro e Bankitalia.
Un percorso suicida, completato in modo disastroso dalla tragedia finale dell’ingresso nell’Eurozona, che toglie allo Stato la moneta ma anche il potere sovrano della spesa pubblica, attraverso dispositivi come il Fiscal Compact e il pareggio di bilancio.

Per l’Europa “lacrime e sangue”, il risanamento dei conti pubblici viene prima dello sviluppo. «Questa strada si sa che è impossibile, perché tu non puoi fare il pareggio di bilancio o perseguire obiettivi ancora più ambiziosi se non c’è la ripresa». E in piena recessione, ridurre la spesa pubblica significa solo arrivare alla depressione irreversibile. Vie d’uscita? Archiviare subito gli specialisti del disastro – da Angela Merkel a Mario Monti – ribaltando la politica europea: bisogna tornare alla sovranità monetaria, dice Galloni, e cancellare il debito pubblico come problema.
Basta puntare sulla ricchezza nazionale, che vale 10 volte il Pil.

Non è vero che non riusciremmo a ripagarlo, il debito. Il problema è che il debito, semplicemente, non va ripagato: «L’importante è ridurre i tassi di interesse», che devono essere «più bassi dei tassi di crescita».
A quel punto, il debito non è più un problema: «Questo è il modo sano di affrontare il tema del debito pubblico».

FONTE: http://www.libreidee.org/2013/05/italia-potenza-scomoda-dovevamo-morire-ecco-come/

tittolo originale:

Galloni: “L’Italia doveva morire. E’ una potenza scomoda.” Ecco perchè

Ora mi pare ovvio che noi italiani possiamo essere ricchi e potenti se ci liberiamo della UE e dobbiamo approfittare ora che c’è Trump alla Casa Bianca perché è il momento buono per uscire con l’America dalla nostra parte – ma dovremmo uscirne comunque -. La UE è un grande sistema per imporre austerità ai cittadini europei ed usare i soldi delle tasse per smazzettare fuori proibendo che l’uso dei soldi avvenga all’interno della nazione per riattivarne l’economia; pensate questo, perché noi dobbiamo avere l’austerity di Mario Monti e tutti quei soldi vanno in Africa e Asia per aiuti umanitari e mazzette? Aiuti umanitari spesso solo maschere per aiutare terroristi ed imporre il potere massonico nel mondo: dobbiamo uscire. Anche il fatto che dentro la UE, la cui parte democratica non conta niente, abbiano aiutato, pagato coi soldi nostri associazioni per portare africani ed asiatici qui per sostituirci come popolazione dominate è imperdonabile. Dobbiamo uscire e dobbiamo uscire dalla porta di Destra. Quanto ai giudici o si comportano bene o si deve considerare il piano B: l’espulsione coatta dalla magistratura degli affiliati alla massoneria; il fatto che la riforma della Boschi non valesse nulla non vuol dire che un’altra riforma costituzionale non vada fatta, il ruolo dei giudici ormai è “far fuori i nemici” e scarcerare stupratori e scafisti vari o bloccare il rimpatrio dei clandestini: questo va cambiato, deve essere proibito a livello costituzionale, mi viene in mente una frase di uno che votava a destra “Le Brigate Rosse hanno fatto solo una cosa di buono: hanno capito che bisognava sparare ai giudici” Sic.

Perché i Sovranisti abbiamo Ragione: stare nella UE ci porterebbe a fare la fine della Grecia.

08 Dic 2016

I Greci hanno sbagliato a non accettare il Piano Schäuble per l’uscita soft dall’euro: 80 miliardi d’investimenti per tornare liscio alla Drachma, ma il povero Schäuble, che io difesi perché il piano era buono ed era nell’interesse della Grecia, fu attaccato dagli eurofili in malafede e dagli sciocchi in buona, come il cattivo tedesco che vuole “cacciare la Grecia dall’euro” come se l’euro fosse il paradiso ed il cattivo tedesco ci vuole star solo. Vedi, i tedeschi sono stufi di passare per il cattivo del mondo, credo che Schäuble ne soffrì, ma alla fine la sua coscienza era pulita. L’Euro ha rovinato la Grecia e la colpa è di Varoufakis e di Draghi che hanno chiamato fascisti e nazisti quelli che la Grecia, o per lo meno i risparmiatori Greci, la volevano salvare. Devo dire, e lo scrissi in inglese, che sia Schäuble che il Cancelliere di allora Osborne la Grecia la volevano tirar fuori dai danni come le castagne dal fuoco: 80 miliardi d’investimento per il ritorno soft alla Drachma e portare contanti in Grecia, era l’inizio dell’estate, la proposta era di pagare alberghi e ristoranti e quante più cose possibili ai Greci in contanti così che la UE e Draghi non glieli potessero sequestrare. Schäuble ed Osborne erano “i cattivi da copione” indipendentemente da quello che dicevano gli eurofili finirono per farli passare per cinici che vogliono cacciare la Grecia dall’euro e che cosa fecero “i buoni”? Tennero la Grecia nell’euro, gli ottanta miliardi invece di darli in investimenti in Grecia li diedero alle banche per il falso bail-out, che non fu un bail-out della Grecia, ma un bail-out delle banche, poi bloccarono i conti corrente dei cittadini Greci e lasciarono la gente senza soldi, senza pensione, senza niente a piangere di fronte al bancomat che non gli dava i soldi loro, Questa è la UE, questo è Draghi, questo è l’euro. Questo è ciò che chiamano “mai più guerre tra noi” “pace tra i popoli” oltretutto sappiamo da Udo Voigt, politico al Parlamento Europeo della NPD e amico di Roberto Fiore, che il presidente di Alba Dorata è stato arrestato senza che gli sia stato comunicato il crimine che avrebbe commesso, probabilmente per far capire ai nazionalisti che era meglio se non si ribellavano – questa è la vera UE state attenti – . E tutti cominciarono ad avere paura dei “nazionalismi” dei “fascismi” senza motivo, laddove fu la UE e l’eurozona a distruggere la Grecia, per assicurarsi che la Grecia non si rialzasse i globalisti hanno scatenato dalla Turchia la crisi dei rifugiati, in cui NGO pagate coi soldi nostri dalla stessa UE, la parte degli uffici oscuri dove fanno quello che vogliono senza render conto a nessuno, aiutavano già dalla Turchia la gente a passare fisicamente in Grecia – e la Turchia non è una zona di guerra – invadendo di fatto la Grecia e proponendo di costruire moschee per allocare permanentemente i rifugiati e di fatto chiudere la Grecia etnica e greca ortodossa, ai greci ortodossi la UE ha proibito di distribuire materiale informativo sul Cristianesimo ai rifugiati per non offenderli: questa è la vera UE, una mostruosità fondata da un gruppo di antifascisti si, ma bisogna ricordare che questi antifascisti padri fondatori erano anche comunisti tesserati ed in maggioranza ebrei; per questo la UE è strettamente contro il Cristianesimo e dalla parte del sistema bancario. In questa maniera la Grecia non sarebbe più riconoscibile se i Greci non ritornano nazione sovrana e cominciano a rimpatriare i rifugiati. L’Europa continentale si è salvata perché Orban ha chiuso il confine; vedi Orban lui è un eroe.

L’Italia rischia di fare la stessa fine; noi dobbiamo chiedere ed accettare se ce lo offrono gli 80 miliardi di investimento per passare liscio di nuovo alla moneta nazionale controllata dal Tesoro in accordo con bankitalia ed uscire dall’Unione perché è massonica comunista e troppo ebraica.

Loro chiedono sempre di prendere immigrati musulmani e costruire moschee perché odiano l’identità cristiana dell’Europa, vogliono che diventiamo come Israele, noi non vogliamo questo, non sto scherzando, il Cristianesimo va introdotto nella Costituzione e i musulmani non devono aumentare di numero perché non è vero che non c’è differenza, detto questo, nessuna chiesa va eletta chiesa ufficiale, perché la chiesa cattolica ha tradito e non è giusto che alla fine i preti se ne avvantaggino. Loro devono pagare per quello che hanno fatto contro di noi.

Ecco dove l’Unione Europea ha portato la un tempo ricca Francia. E perché la Francia deve votare LePen e tornare all’interesse nazionale.

07 Dic. 2016

Guardate dove è finita la, un tempo ricca, Francia da quando è nella UE; la Grecia è stata maciullata, in Francia il lavoro è precario e sottopagato, i “socialisti” aiutano il “padrone” legalizzando lo sfruttamento e peggiorano la situazione sociale prendendo clandestini per ordine del loro padrone ebreo israeliano Rothschild. Li può salvare solo LePen e l’uscita dall’Unione, come noi. La nuova sinistra è di proprietà delle banche e pro-clandestini e deve scomparire insieme a tutti i suoi padroni israeliti. Per favore leggete questo articolo di Blondet:

IL CAPITALISMO TERMINALE DA’ LAVORI DI M. IN BASSO E IN ALTO

In Francia esiste, dal 2012,  la “Rete dei Lustrascarpe”. Les Cireurs.  Associa i lustrascarpe in franchising:   coloro che aderiscono hanno diritto di usare  il logo  e l’insegna.  Non hanno salario- sono “auto-imprenditori” – ma una paga oraria (su cui pagano in prelievo fiscale del 23%).  Pagano di tasca loro materiale e abbigliamento (un grembiule di cuoio, essenzialmente); se non hanno soldi  per cominciare a lanciarsi nell’auto- imprenditoria, possono chiedere un prestito  alla Rete Les Cireurs,  che pratica interessi fra il  6 e l’%. In compenso,  la struttura di franchising si occupa di contattare i grandi centro commerciali perché consentano ai loro “artigiani” di lavorare in un angolino.  Propone alle aziende  abbonamenti: “Lustrascarpe in ufficio! Date ai vostri collaboratori un momento di distensione utile. Uno dei nostri mastri lustrascarpe verrà nei vostri uffici con la frequenza che desiderate per darvi il suo servizio!”.    Altro servizio, il lustrascarpe a domicilio, che viene a ritirare le scarpe infangate e ve le riporta lucide, e dentro un sacchetto  di carta  col logo.

http://www.lescireurs.fr/les-cireurs-en-action

La domanda dev’essere alta, perché, leggo sul sito di Les Cireurs, “la nostra società cerca attivamente collaboratori. Unitevi a noi in un’avventura  in cui ogni talento è  valorizzato, dove l’esperienza non ha limiti dove potete realizzarvi senza limiti, n lavoro a misura delle vostre ambizioni e della vostra creatività!” (non scherzo, il tono è questo).

I  fondatori, “Eric e Olivier”, due diplomati dell’istituto de Commercio (una specie di Bocconi),  hanno escogitato questa nicchia ancora non sfruttata del “mercato pauperistico del lavoro” – come Uber:   hai comprato  un’auto che non ti puoi permettere? Paga le rate diventando  tassista a noleggio, a prezzi inferiori! –  e sperano probabilmente di emulare le fortune del fondatore di Uber, Travis Kavanick –   è l’inventore della app (il software) che rende possibile il  servizio –  indicato da Forbes  come uno dei 400 più ricchi del mondo, con patrimonio stimato  a  6 miliardi di dollari. Il che dimostra nel modo più lineare che “mercato pauperistico del lavoro” è sinonimo …continua a leggere

L’Unione Europea è una Costruzione volutamente opaca e kafkiana ed io voglio un governo di Destra.

07 Dic. 2016

Insisto su un punto: noi non abbiamo bisogno di un altro movimento che abbia paura di dire la verità sull’immigrazione in Italia, ho letto un post sul blog di Grillo ed è ancora sulla falsariga dell’interpretazione, falsa non sbagliata, di sinistra del fenomeno migratorio: siccome c’è stata la guerra in Libia – fatta dalla neocon di fatto Hillary Clinton e allora perché l’hanno supportata? – le persone fuggono verso l’Italia ed il trattato di Dublino deve cambiare perché gli altri europei si devono prendere il loro carico di immigrati. Non è vero; la guerra in Libia, a parte che l’hanno fatta quelli “di sinistra” il loro Obama – Presidente nero che a parte questo non è stato niente di che – e la loro Hillary che tutta la sinistra del mondo voleva eleggere alla Casa Bianca nonostante fosse, ripeto, di fatto una neocon, è stato dimostrato come l’Unione Europea, le NGO e lo stato italiano in mano a Renzi ed Alfano abbiamo avuto parte attiva nel trasporto illegale di esseri umani verso l’Europa ed abbiano freddamente infranto il trattato di Dublino, quindi gli altri fanno bene a tenere duro: gli immigrati clandestini vanno rimpatriati e la colpa vera è dell’Italia e della UE, nei suoi uffici più nascosti e più oscuri in cui si sono decisi finanziamenti ad NGO che trasportano esseri umani e di cercare di forzare la mano sul migration compact dimostrando come l’unica via d’uscita per salvare lo Stato, la cultura europea e la democrazia sia l’uscita netta dalla UE, essendo questi uffici dove c’è personale permanente che lavora a prescindere dalle decisioni e disposizioni degli Stati nazionali membri, una parte incontrollabile democraticamente della struttura dell’Unione, ormai infame, in cui si prendono decisioni arbitrarie, per esempio, scandaloso, sull’insegnamento del gender, o sull’uso dei soldi del bilancio UE, che poi vengono imposti come decisioni dell'”Unione Europea” o con la frasetta “lo chiede l’Europa”, ecco, la parte democratica della UE non riesce a prendere il sopravvento sulla costruzione volutamente opaca e kafkiana di questi uffici in cui è comprovato che pure i nostri parlamentari europei, tutti, da Roberto Fiore di Forza Nuova a Luke Flanagan dell’estrema sinistra anticorporativista irlandese, sono esclusi e buttati fuori a male parole da segretarie e impiegati che si comportano come i padroni del mondo, o comunque dell’Europa, per fare un esempio scioccante quello sul TTIP in cui una scusate l’aggettivo, una misera segretaria ha detto a due membri del Parlamento europeo che non potevano leggere il testo del TTIP, poi che lo potevano leggere ma non potevano prendere appunti e se prendevano appunti nessun altro membro del Parlamento europeo avrebbe potuto più vedere il testo nemmeno da lontano (?) scusate ma è come se a Montecitorio un commesso parlamentare o una segretaria dicono ad un parlamentare che non può leggere il testo delle leggi. La domanda spontanea è “ma chi cazzo sono questi? come si permettono?”. Questa è la UE da cui dobbiamo uscire secco. E’ una cosa strana, volutamente kafkiana. Resterà a metà come la torre di babele da cui trae esempio il palazzo dei loro uffici.

Ecco, le segretarie, quella specie di messi e commessi parlamentari che comandano al posto dei rappresentanti dei cittadini, loro decidono che si deve finanziare l’immigrazione dall’Africa all’Europa con i nostri soldi, e se non sono loro a decidere è qualcuno che noi non conosciamo e mette loro a comandare sui parlamentari, la situazione è vergognosa. Punto.

Io voglio Salvini, Berlusconi e Meloni, tutta sta gente da qui se ne va. Io non pago per la distruzione dell’Europa nel nome dell’Unione Europea o dei diritti degli immigrati.

E poi, anche il Papa, quello strano essere, Gesù Cristo ha detto che noi dobbiamo convertire gli altri non che gli dobbiamo costruire le moschee a spese nostre nel nome della fratellanza tra i popoli. Che cazzo -scusatemi – di Vangelo ha letto Bergoglio? Io ci ho pensato, in realtà se leggete i Vangeli tutta questa importanza ai poveri Gesù non gliela dà mai, anzi redarguisce anche Giuda quando Giuda dice che i soldi per il profumo si potevano dare ai poveri, l’esagerazione con i poveri viene dai francescani in realtà nei Vangeli se ne parla poco.

 

 

Gli “Illuminati” si comportano come se credessero di essere gli dei dell’Olimpo che decidono per noi esseri umani.

06 Dic. 2016

Ho avversione per la massoneria satanico-ebraicoide-cattolica e vi spiego subito perché; avrete notato come abbiano cercato di far invadere l’Italia da neri africani, presi da loro stessi con la collaborazione di Cavalieri di Malta ed associazioni “umanitarie” varie, la comunista Medici Senza Frontiere & company; avrete notato l’ostentato ricorso a frasette cattolicoidi come “l’espiazione” per quello che avremmo fatto agli africani – siamo responsabili del loro tragico aumento di numero, senza colonizzazione restavano si e no 100.000 in tutta l’Africa sfido chiunque a negarlo la loro cultura tribale era ed è umanamente imbarazzante –  ma il cattolicoide dice NO, l’uomo bianco è responsabile e deve non pagare, no “espiare” il termine da monaco impazzito, magari gli ebrei avrebbero detto pagare, i cattolici no, i cattolici devono espiare, sono forse, nel contesto, più perversi. Il braccetto tra massoneria ebraica e massoneria cattolica tutto a spese nostre è l’anello da spezzare per farle cadere tutte e due. Agli ebrei non importa nulla dell’espiazione, è un concetto che gli è abbastanza estraneo, credo, per quanto Re Davide dovette espiare il suo peccato doppio, non tanto quello di farsi l’amante, quanto quello di avere commissionato l’omicidio, a tradimento, del marito dell’amante; è brutto vero? Per salvare lei dalla lapidazione che poi Nostro Signore Gesù Cristo ha abolito ponendo le basi della parità tra i sessi, stabilendo che la donna è sì colpevole di adulterio, ma non più del maschio e il maschio se perdona se stesso deve perdonare anche lei, quindi abolizione della lapidazione. Ma chi dà la punizione a Davide? Dio. Dopo che Davide ammette di avere sbagliato. Ora noi siamo di fronte a gente che ci tratta come se noi fossimo Davide e loro fossero Dio, questa nuova massoneria satanica, un pò ebraica un pò cattolica è strana, loro si riuniscono, staccandosi dal resto dell’umanità e giudicando il resto dell’umanità come se non vi appartenessero, si sono dati una posizione a metà tra il sacerdote e il Dio, si comportano come se loro fossero gli dei dell’Olimpo che devono giudicare e sistemare noi esseri umani. Laddove sono solo esseri umani con quattro soldi più degli altri e diciamolo qualche prete stregone e rabbino frankista pervertito incappucciati a toccare il sedere a qualche puttana di lusso magari in Vaticano o in qualche villa non capendosi bene se usino le donne per toccare satana o satana per toccar le donne – o gli uomini, si dice, o perfino bambini-. Io non mi faccio comandare da questi tra l’altro perché li disprezzo. Questa posizione a metà tra il prete e il dio, greco o romano o cristiano, noi non gliela possiamo riconoscere a nessuno.

I beati Paoli avrebbero deciso che noi dobbiamo “espiare”, i beati Paoli faranno una brutta fine. Noi non ci siamo andati a confessare con loro, noi non ci siamo mai pentiti di essere “bianchi e  cristiani” anche ammesso che sia peccato e tutti sanno che non lo è, noi abbiamo la garanzia da Nostro Signore Gesù Cristo che se andremo all’Inferno sarà per il peccato nostro e non per il peccato dei padri. Se mio nonno era fascista io comunque non andrò all’Inferno per questo e loro lo sanno e poi a quel punto preferirei di gran lunga andare all’ Inferno per aver sparato a un paio di beati Paoli mentre dicono la messa nera. Inferno per Inferno almeno mi prendo la Vendetta. Dopotutto siamo Italiani, no? E gli Italiani si sa, sono già bastardi abbastanza anche senza l’intervento di Medici senza Frontiere e preti globalisti.

P.S.

Devo aggiungere che in realtà non ritengo affatto un peccato sparare ai beati Paoli “illuminati” mentre dicono la messa nera; essendo quello chiaramente un atto eroico. Perseus docet. Prima o poi le gorgoni vanno decapitate e questa gorgone qui è durata troppo. Non dovevamo lasciarli arrivare fin dove sono arrivati, in questo è vero che la colpa è stata nostra.

 

Milano Centro ha votato SI e ha perso. I salotti, i militari al posto dei carabinieri ed il dito medio di Cattelan potevano solo perdere.

06 Dic. 2016

La Milano di Sala, dell’invasione dei rifugiati per Chiasso, dei militari messi a fare il lavoro dei carabinieri perché grazie a Renzi ed Alfano i carabinieri ora non bastano più, la Milano dei salotti così buoni da darsi il dito medio da soli, ha perso. E poteva solo perdere. Ormai non ha qualifiche di classe dirigente: è una classe obbediente a poteri più forti di lei e più veri che le hanno dato indicazioni sbagliate, che questi, incapaci ormai di contraddire, sapendole sbagliate, invece di avvertire il capo gliele hanno fatte lo stesso ed hanno perso senza problemi, non credo gliene importi. Loro hanno votato SI solo per non inimicarsi chi non si volevano inimicare: un altro Bilderberg, un altro artista sbagliato, un’altra strega a cena un altro romanzo noioso spacciato per cultura… dormite, governa Berlusconi. E siete fortunati che il Berlusca, l’unico sveglio, non vi odia, voi nemmeno lo odiate ma…i capi dei capi…si sa.

Ninnananna mamma…

Ecco perché dobbiamo avere Salvini al Viminale o Palazzo Chigi: Salvare l’onore del Paese.

05 Dic 2016

Voglio Salvini al potere e sapete perché? Perché stanno cercando di prendere gli italiani e gli europei per fessi e pensano che ci spaventiamo a controllare il nostro territorio, dunque si mettano d’accordo con Berlusconi e Meloni e facciano il Tris di destra a me, che sono di Reggio Calabria stanno benissimo sia l’opzione Salvini al Ministero dell’Interno e Belrusconi a Palazzo Chigi sia Salvini a Palazzo Chigi e Berlusconi magari al Quirinale, ma per ora c’è Mattarella, per favore guardate qui, aveva ragione Gasparri – altro grande politico e patriota che deve avere un buon posto di governo – quando ha parlato  di auto-invasione, ed uso “alquanto” improprio della marina militare etc.

Prendo la traduzione ed informazioni extra dal sito Blonet & Friends:

“Sembra proprio che alcune grandi ONG collaborino con i trafficanti;  noleggiano appositamente delle navi e contrabbandano immigrati clandestini su scala industriale grazie alla legislazione introdotta da Bruxelles. La guardia costiera italiana li assiste.

Lo scrive e documenta Gefira  Foundation che ha messo sotto controllo i movimenti di 15 navi noleggiate da ONG che fanno la spola tra l’Africa e l’Italia.

Le organizzazioni coinvolte sono:  MOAS, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins Sans Frontières, Save the Children, Proactiva Open Arms, Sea-Watch.org, Sea-Eye and Life Boat.

Le ONG dicono di aver preso i clandestini nel Canale di Sicilia, quando in realtà li hanno imbarcati vicino a Tripoli. Non è salvataggio ma contrabbando di esseri umani.  Risultano coinvolti anche contractors americani e le autorità maltesi.

ONG contrabbandano immigrati su scala industriale.

Per due mesi, utilizzando marinetraffic.com, abbiamo monitorato i movimenti delle navi di proprietà di un paio di organizzazioni non governative, e, utilizzando i dati di data.unhcr.org. abbiamo tenuto traccia degli arrivi giornalieri di immigrati africani in Italia. Si è scoperto che eravamo testimoni di una grande truffa e un’operazione illegale di traffico umano. Assistiti dalla guardia costiera italiana, che ha coordinato le loro attività, le ONG, i contrabbandieri, la mafia, in combutta con l’Unione Europea, hanno spedito migliaia di clandestini verso l’Europa con il pretesto di salvare le persone. I trafficanti di esseri umani contattano la guardia costiera italiana in anticipo per ricevere sostegno e per raccogliere il loro equivoco carico.

Le navi delle ONG vengono dirette al “posto di soccorso”, anche quando quelle da soccorrere sono ancora in Libia. Le 15 navi che abbiamo osservato sono o di proprietà o noleggiate da delle ONG e sono state regolarmente viste lasciare i loro porti in Italia, dirigersi a  sud, fermarsi poco prima di raggiungere la costa libica, prendere a bordo il loro carico umano, e fare di nuovo rotta indietro per 260 miglia verso l’Italia, anche se il porto di Zarzis in Tunisia è a sole 60 miglia di distanza dal punto di salvataggio.

Le organizzazioni in questione sono: MOAS, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Medici Senza Frontiere, Save the Children, Proactiva Open Arms, Sea-Watch.org, Sea-Eye e Life Boat.

La vera intenzione di chi è dietro le ONG non è chiara. Il loro movente può essere il denaro, e non saremmo sorpresi se si rivelasse che è così, ma che c’è dietro potrebbe anche essere motivato politicamente:” fonte

La vera intenzione delle ONG è chiara, vogliono “imbastardire” l’Italia e l’Europa ed uso il termine “imbastardire”, che è un termine brutto, di proposito, perché nei circoli massonici della loggia Humanitas, tradizionalmente con sede a Vienna e seguace della dottrina Kalergy hanno “deciso” tra di loro – senza avere alcuna autorità per farlo e chi poi ce l’ha? Nessuno, ovvio- che gli europei non dovrebbero più essere in futuro “bianchi e cristiani” secondo la loro teoria fino a quando gli europei saranno chiari di pelle automaticamente saranno sempre razzisti, lo stanno facendo veramente per quello per quanto possa sembrare psicotico. Ora io credo che se un europeo bianco, biondo con gli occhi azzurri si innamora ricambiato di una ragazza nera, se la può sposare e se è africana a lei viene dato il passaporto, stop, questo importare gente dall’Africa e dall’Asia, come una “punizione del passato o presente razzista” questo è inaccettabile, dobbiamo difendere l’onore dell’Europa e degli Europei, uno si può sposare con un nero o con un bianco, ma non è la massoneria che possa decidere di cambiare la composizione etnico-culturale dell’Europa, ergo votate Gasparri, Salvini, Meloni e soprattutto Silvio: noi siamo con te, non ti vogliamo scartare, non ti preoccupare. Sai che ti dico? Caro Matteo (Salvini) fatti, se vinciamo le elezioni, cinque anni al Viminale che ti servono che poi alla prossima tornata mettiamo – sempre se vinciamo – te a Palazzo Chigi e Berlusconi al Quirinale. Il Viminale è importante ed in fondo tu non sei mai stato Ministro, cominci a conoscere la Repubblica da dentro i suoi cunicoli e ti serve.

Quanto alla Unione Europea: dall’euro dobbiamo uscirne per ragioni economiche che prescindono anche dai clandestini ed anche la UE, secondo me non funziona, loro di cunicoli segreti a Bruxelles ne han fin troppi, fanno passare leggi decise nella massoneria, provano a vietare il rimpatrio degli illegali. Io propongo l’uscita dura, ce ne andiamo e torniamo Stato Sovrano ci facciamo i fatti nostri senza Buxelles che deve “approvare il bilancio” et similia; io sono convinta che noi ‘co sta UE stiamo solo perdendo soldi…la UE sarà ribattezzata la più grande fregature del millennio, i posteri rideranno – se ci saranno posteri – quando leggeranno i trattati UE che abbiamo firmato come tanti polli. Per ora tiriamo i remi in barca e votiamo Salvini , Meloni, Berlusconi, Gasparri etc.

Io ho già votato NO: vota NO anche Tu.

4 Dic. 2016

Lo so è ridondante, ma mi voglio liberare quanto prima del giogo massonico tenuto in mano da Renzi, non lo voglio questo massoncello arrogante al potere, andatelo a cacciare vi prego, votate tutti NO e poi la sua riforma del senato è appiccicosa come una caramella scaduta, non eletti, ma nominati dai politici regionali con strane competenze – che non hanno, salvo casi fortuiti ed eccezionali – sui trattati internazionali, a parte che, qualunque cosa dica Napolitano, il massoncello l’ha posto come un voto di fiducia al suo governo e io non mi chiamo Verdini, la fiducia non gliela do, e poi la riforma è orrenda. Votate NO.

Ho pena per Maria Elena Boschi, nessuno la rispetta, tutti le fanno battute, se lo merita…ma.

3 Dic. 2016

Ora spero la Boschi e Renzi il cinque Dicembre impacchettino le loro cose e se ne vadano. Ma sulla Boschi ora devo dire una cosa, io che l’ho chiamata sgualdrina, come mezza Italia ha fatto, vedendola sola, super sexy a teatro ho pensato “no, non è nemmeno sgualdrina, una sgualdrina un pupazzo di fidanzato per accompagnarla a teatro se lo sarebbe trovato” lei no. Lei sta e va in giro da sola, e tutti sanno o perlomeno dicono che lei è fedele a Renzi, mentre Renzi c’ha la famigliola.

La domanda cinica di noi cinici e neppure bari è: Ma perché non ti trovi un pollo, un marito, un fidanzato che ti accompagni in giro; ieri a Torino le hanno chiesto “facciamo una maialata” in pubblico, sta diventando la sgualdrina d’Italia. In altri tempi i genitori l’avrebbero mandata tre mesi ad abitare da una zia lontano dalla tentazione – Renzi – oggi con i soldi che hanno la potevano mandare tre mesi a New York o a Londra a frequentare gente e trovarsi uno. Io lo dico per lei, devo dire che la sua ostinazione a non imbrogliare un altro a non trovarsi il pollo mi fa pensare che la poverina sia innamorata e di questo ho pena, mi dispiace, così è brutto.

Li manderemo tutti a casa e gli faremo un favore. Maria Elena, esci con un altro, non so, mettiti con Saviano che è libero, lo so è saccente, ma è scapolo, e poi a te a sinistri piacciono. Tutti la stringono, la abbracciano, lei non mette limiti, ride alle battute brutte. Basta, lo dico io, Maria ti perdoniamo, ma smetti. Ora. Trovati a ‘nnaltro. Il problema non è il sessismo, il problema è che tu sei sulla strada sbagliata, per te, non per me. Non sei cinica da trovarti il pollo? Ho  un velo di rispetto per questo, altrimenti non avrei scritto questo post, ma vattene dall’Italia tre mesi che c’è di meglio. Ti diverti e stai bene. La tua riforma costituzionale NO, quella non la vogliamo.

A Virginia Raggi: dì a quelli dell’ UNHCR che l’ONU non ha nessuna autorità su Roma.

1 Dic. 2016

L’ONU manda lettere a Roma per dire al sindaco di trattare bene i migranti, allora l’Italia è la nostra, i migranti non hanno il diritto di stare dove pare a loro e siccome sono immigrati clandestini se ne vanno in Africa: la deve finire la massoneria con le sue mille maschere, l’ONU, il Vaticano, L’UE e sono sempre i quattro gatti di massoni a far finta di essere trecento. Virginia Raggi deve solo far capire una cosa alla massoneria: voi non avete alcuna autorità né su Roma né sul mondo; questi qui da qui se ne vanno. Governerà la Destra e vuol dire che dopo la Bossi-Fini faremo un’altra legge sull’ immigrazione: la Salvini-Gasparri. La devono finire ‘sti massoni a dire a tutti di prendere e sistemare stranieri a casa propria: il nuovo ordine mondiale non esiste e le leggi sovranazionali non valgono niente perché non avete il potere esecutivo alias i carabinieri e l’esercito e non l’avrete mai. Noi ce ne usciamo dall’Unione Europea e dichiariamo totale sovranità, a costo di tutto, a costo di far campagna elettorale in austriaco per l’FPOe e poi menarmi con Strache per il Tirolo: voi non dovete passare e non passerete. Chiuso.

Aveva ragione Attilio: c’è qualcuno che vorrebbe comandare agitando il cordone di San Francesco.

1 Dic. 2016

Perfino io, che ho detto quello che ho voluto tutta la vita senza mai esserne nemmeno rimproverata e io so quello che ho detto, orbene, perfino io avrei qualche riserva a sostenere che il Conte Attilio sui preti aveva ragione. Però leggete – pardon rileggete – questa e ditemi se non stia parlando di Bergoglio:

Attilio a Rodrigo cap. XI:

“Quel frate …. con quel suo fare di gatta morta, e con quelle sue proposizioni sciocche, io l’ho per un dirittone, e per un impiccione. E voi non vi siete fidato di me, non m’avete mai detto chiaro cosa sia venuto qui a impastocchiarvi l’altro giorno.” Don Rodrigo riferì il dialogo. “E voi avete avuto tanta sofferenza? (…) e l’avete lasciato andare com’era venuto?”

Rod. “Che volevate ch’io mi tirassi addosso tutti i cappuccini d’Italia?”

Att. “Non so, (…) se, in quel momento, mi sarei ricordato che ci fossero al mondo altri cappuccini che quel temerario birbante …” E ancora “..questo frate ha un grande credito presso i villani perché poi fa anche il santo…” “l’ha col cordone di San Francesco (…) e dice che (…) il cordone di San Francesco tiene legate anche le spade…”

Vi risparmio il resto perché – lo potete trovare nei Promessi Sposi – ma non vorrei dar l’impressione di simpatizzare troppo con Attilio visto che i propositi su Lucia erano infami: non volendola sposare, Rodrigo la voleva sverginare e questo nel Seicento ciò che avrebbe significato gettare la povera ragazza nella spazzatura delle donne usate e non maritate, e non era Lucia del carattere di fare la sgualdrina. Il carattere serve anche per quello, se devo disturbarvi ancor di più sulle mie personali interpretazioni letterarie, immancabilmente controvento, oltre ad avere una sciagurata simpatia per il Conte Attilio ed essere d’accordo con un paio delle cosette che dice, bene circa lei, Anna Karenina, io sono arrivata alla conclusione che non era cosa sua fare l’amante: si fanno solo i peccati che ci si sa perdonare, se ti butti sotto un treno per l’amante è veramente meglio se non ti fai l’amante; ho conosciuto amanti che hanno fatto di tutto, e non solo non si sono buttati sotto il treno, ridevano, ecco, anche per i peccati serve il carattere giusto e Lucia il carattere per fare la sgualdrina nel Seicento non l’aveva. Dunque Attilio aveva torto, su quello, su altro Bergoglio/cappuccino si può discutere invece che avesse indovinato.

Ora, su questo Bergoglio, questo vile, questo Argentino che si aggira per l’Italia vestito da Papa, io me ne voglio liberare: lui si è messo con i globalisti contro il popolo italiano, lui si permette né più né meno di dire alla gente di non votare a Destra, cioè come io che sono italiana voglio che la gente voti, ora caro frate dei miei stivali, questa è politica, e dalla politica tu devi starne fuori e se la massa di babbei ti vien dietro con la scusa della Madonna, ecco io non trovo che i destini dell’Italia possano esser fatti dipendere dalla massa di babbei che crede che tu Bergoglio sia santo. Non foss’altro perché io abito in Italia ed ho anche alcune proprietà, poche, ma all’estero non ne ho per niente, quindi tutto voglio tranne questo neo-comunismo camuffato da cattolicesimo e per nulla democratico, col ministro Alfano che espropria e la richiesta infame che gli italiani paghino per sistemare neri africani spacciati per profughi in Italia  a spese nostre; voglio dire questo agli italiani e a Renzi: gli europei che si rifiutano di prendere le quote di rifugiati/immigrati hanno ragione ed io spero che Hofer vinca in Austria per mettere il chiodo finale sulla bara del migration compact, noi italiani dobbiamo fronteggiare la verità: Renzi, per conto della massoneria globalista va a prendere immigrati clandestini molto vicino alla Libia, poi li porta in Italia e da qui vuole smistarli in Europa, può sembrare duro, ma Renzi sta facendo il trafficante di esseri umani e si rifiuta di rimpatriare gli africani che non vengono da zone di guerra: è questo il patto col diavolo che ha fatto per diventare Primo Ministro, e questo patto col diavolo gli altri europei è meglio se non lo firmano.

Ho parlato così male della massoneria ebraica che se non dicessi altrettanto male della massoneria cattolica darei ragione a chi mi ha dato dell’ antisemita. Non solo esiste la massoneria ebraica organizzata dai potenti, oltre ciò che è tollerabile, banchieri Rothschild, i proprietari di Libération e dei giornali pro-immigrati che poi loro si sistemano a Tel Aviv per somma ipocrisia dove non vogliono nemmeno i palestinesi, ma è chiaro che esista pure la più lurida massoneria gesuitico-cattolica di cui è esponente Bergoglio appunto ed insieme cercano di sottrarre a noi italiani il controllo dell’Italia tramite immigrazione di massa da  zone culturali non integrabili in Europa, lo hanno fatto anche in Gran Bretagna con Blair contro gli Anglo-sassoni: usano l’immigrazione di massa con scuse cattolicoidi-francescane, il cordone di San Francesco appunto, per togliere alle etnie europee il controllo sul territorio e i preti, anche i preti, se così si possono chiamare le lesbiche della chiesa svedese, luterani o quelli inglesi tengono il sacco cercando di spaventare e fare sentire in colpa la massa di cristiani rimbambiti accusandoli di non stare aiutando i poveri se non si fanno invadere. Li odio, la sgualdrina della Boldrini chiamerebbe rifugiati anche gli invasori lanzichenecchi. Il Vaticano va scoperchiato per fare vedere a tutti il verminaio che c’è dentro,  e qui viene la “vera” colpa degli italiani: è lo Stato italiano che protegge e tiene all’impiedi il verminaio. Lo Stato protegge il Verminaio con i suoi carabinieri, sa che i porci del Vaticano hanno ammazzato Emanuela Orlandi durante un’orgia e non ha fatto niente, alcune donne hanno dichiarato di essere state violentate in Vaticano ma che la Prefettura di Roma non ha la competenza territoriale, la quale sarebbe a Brussels, a Brussels hanno insabbiato le denunce, nessuno può entrare a fare indagini, i cavalieri di Malta come Mark Carney sono contro il Brexit e dipendono dal Vaticano occupando un numero esorbitante di posti nell’alta finanza o negli organi sovranazionali, fingendo di aiutare i poveri, anche Christine Lagarde la presidente del Fondo Monetario Internazionale è nei Cavalieri di Malta ed ha cercato di non far fare agli inglesi il Brexit mentendo e mentendo e mentendo ancora.

E la colpa ancora è degli Italiani: gli dobbiamo togliere l’extraterritorialità al Vaticano, devono stare sotto la Prefettura di Roma e i carabinieri devono poter entrare con un mandato come in qualunque altro posto se ci sono denunce, la colpa vera è che invece l’Italia gli sta tenendo il sacco a questi porci. E lo dico, sapete che un gay attivo mi ha detto che lui sa i nomi degli amanti maschi di Ratzinger e degli altri Cardinali? E’ vero che fanno orge, non è un mito. Guardate come rispettano il voto di povertà, vivono nel lusso, hanno camerieri e custodi e anche lo chauffeur, se rispettano il voto di castità come quello di povertà allora fanno orge. E se le coprono col cordone di San Francesco.

Ora ditemi che è colpa di Attilio.

Pagine precedenti:  Novembre 2016

Freeword and Friends Paris

La vraie France triomphera.

%d bloggers like this: